Venere in astrologia

Venere è il pianeta dell’amore, delle relazioni, della bellezza e delle finanze. Guida il modo in cui pensiamo all’amore, come ci sentiamo a stare in una partnership, come agiamo sui nostri bisogni e desideri, e il ruolo che il denaro e le persone svolgono nelle nostre vite.

Quando Venere si unisce alla passione pianeta Marte, si chiamano “Gli amanti di astrologia” – sono i due pianeti che si combinano per formare il nostro approccio generale all’amore e alle relazioni. Venere è il pianeta dei nostri desideri interiori, mentre Marte riguarda il modo in cui agiamo su quei desideri.

Venere è anche conosciuta come il pianeta “meno benefico” in Astrologia, con Giove come “maggior beneficio”. Ciò significa che l’influenza di Venere è uno dei più positivi di tutti i pianeti. Nella mitologia romana, Venere era la dea dell’amore, incarnando la bellezza, la seduzione, la sessualità e le capacità di persuasione femminile.

Venere e Toro, Venere e Bilancia

Venere, come la dea dell’amore, è complessa e governa due segni diversi: Toro e Bilancia. Questi due segni, a livello di base, rappresentano amore e denaro. Venere governa l’attrazione e l’attaccamento agli altri che sono al centro della Bilancia orientata alla relazione. Inoltre, Venere governa il Toro, il segno dello zodiaco incentrato su questioni pratiche come il denaro (mentre governa ancora aspetti sensuali della vita come l’arte e la bellezza).

Venere e la seconda casa, Venere e la settima casa

Venus è associata alla seconda casa delle risorse e del denaro, nonché alla settima casa delle partnership, sia per il lato romantico che per quello lavorativo. Ciò significa che Venere è associata all’autostima, alla nostra relazione con i beni e alle connessioni uno con l’altro.

Lezioni di Venere

Venus era tradizionalmente chiamato il “minore beneficio”, una forza positiva, ma su una scala più piccola del fortunato Giove, il maggiore beneficio. Eppure, lei mette i sorrisi sui volti e rappresenta piacere e contentezza – come la dopamina planetaria per il cervello. Venere governa il Toro terroso e la Bilancia ariosa come fonte di piaceri sensuali e soddisfazione sociale.

Portare Venere nelle nostre vite ci rende felici. È il dolce profumo di una rosa, il sapore del tuo cibo preferito, il suono di una musica che agita il cuore, un tocco morbido di stoffa e la gioia di vedere una bella immagine. Venere delizia tutti i sensi, ed è la regina dello stile. È anche un’incantatrice, aggraziata nell’azione, un’abile manovratrice di pace e un partner amorevole. Venere attrae denaro e apprezzamento e ci insegna a vedere il meglio di noi stessi.

Ci sono molti modi per coltivare le qualità accattivanti di Venere. Il più importante di tutti è essere gentili con noi stessi. Questo è particolarmente importante quando non siamo al nostro meglio. Amare le parti meno desiderabili della nostra personalità sembra controintuitivo, come se stessimo incoraggiando un cattivo comportamento. Quando siamo arrabbiati, impazienti, goffi o persino crudeli, è naturale per una persona responsabile criticare questo tipo di comportamento. Eppure, queste carenze sono collegate alle nostre ferite e non possono essere sanate con giudizio severo.

La guarigione arriva con l’amore che è radicato nella tolleranza. Questo non significa che approviamo o vogliamo continuare le azioni negative, ma quando ci concentriamo sulla condanna mettendoci giù, l’abitudine può essere nascosta, ma non viene eliminata.

L’amore è inclusivo, così quando le parti “cattive” di noi stessi vengono abbracciate con compassione, esse si integrano con il meglio di noi stessi e alla fine vengono guarite. Questa è Venere come accettazione, il punto zero di autostima su cui costruire una vita felice. Ciò non significa che dovremmo approvare il nostro cattivo comportamento, ma che dobbiamo ricordare a noi stessi che vederlo senza un giudizio severo è un passo efficace verso la riduzione della sua influenza nelle nostre vite.

Imparare a ricevere è un altro aspetto di Venere. Molti di noi hanno desideri che non sono soddisfatti perché abbiamo una certa resistenza a ottenere quello che vogliamo. Per alcuni, ricevere mezzi significa essere obbligati a un altro, come se ogni dono diventasse un debito che dobbiamo ripagare. Possiamo sentirci debitori verso gli altri e dare loro qualcosa o rinunciare alla nostra indipendenza per ottenere ciò di cui abbiamo bisogno.

Un modo per contrastare questo è riconoscere i molti momenti in cui si riceve senza alcun obbligo di ricambiare. Quando il sorriso di un bambino o un bel tramonto ti scaldano, accoglilo. Goditi questi piaceri che sono dati liberamente e senza nulla in cambio. Notate quando vi sentite a vostro agio su una sedia e vi godete la semplicità di un momento senza stress. Questi sono doni di Venere che riempiono il cuore senza alcun costo.

Se vuoi rendere il mondo un posto più felice, cerca di esserlo tu. Ricevere senza colpa non porta ad eccessiva indulgenza; porta alla realizzazione e un senso di pace che porterà gioia, amore e armonia al tuo ambiente. Apprezzare le benedizioni della vita è un promemoria per apprezzare te stesso, che a sua volta ti rende più attraente per gli altri. Venere è la dolce risonanza dell’armonia che ti ricorda che sei amato e la tua presenza è un regalo gradito agli altri.-

Venere