Il pianeta dei segreti, della morte e della rinascita

Plutone è il pianeta di grande trasformazione, che rappresenta il ciclo di morte e rinascita. È responsabile per abbattere il vecchio per fare spazio al nuovo. Plutone può anche rappresentare potere e controllo e regna sul nostro rapporto con figure autoritarie e leadership.

Plutone è il pianeta più lontano e più piccolo di tutti. In realtà, questo corpo è così piccolo e lontano da perdere il suo status ufficiale di pianeta. Tuttavia, ciò non cambia il fatto astrologico che Pluto racchiude un pugno significativo. Prende il nome dal signore mitologico degli inferi, Plutone fu scoperto nel 1930, un periodo di depressione economica e fascismo in aumento. Questi riflettono sia le profondità che la potenza concentrata alla quale questo pianeta è associato.

Plutone e Scorpione

Il pianeta Plutone governa il segno zodiacale Scorpione. Nella mitologia romana Plutone è il Signore degli Inferi (da qui il soprannome), che descrive profondità, passione e intensità di questo pianeta, per non parlare della sua associazione con la morte. Scorpione e Plutone condividono temi comuni di morte, rinascita e trasformazione – tutte le parti del ciclo di metamorfosi.

Plutone e l’ottava casa di profondità e intimità

L’ottava casa è incentrata sulle cose importanti che condividi con gli altri, dal sesso al denaro allo spazio. Questa casa è anche associata ad estremi, come la vita e la morte – proprio come Plutone. Sia Plutone che l’ottava casa sono interessati solo alle emozioni e alle esperienze più profonde e più intense – quelle che ci trasformeranno.

Lezioni di Plutone

La ragione per cui Plutone è così potente è che rappresenta un codice che può sbloccare e trasformare l’energia, comprese le emozioni. È l’E = MC 2dell’Astrologia, una formula per liberare forze potenti. La connessione tra Plutone e l’energia nucleare è chiara, incluso, ovviamente, il suo uso del plutonio. Inoltre, questo lontano pianeta fu scoperto a 18 gradi del segno Cancro il 18 febbraio 1930. Saturno, il pianeta della realtà, raggiunse questo punto a pochi giorni dall’attentato nucleare di Hiroshima, in Giappone. Urano (come nell’uranio) era congiunto al punto di scoperta di Plutone al momento del primo test con idrogeno. Il piccolo ragazzo è potente!

A livello personale, Plutone è il principio dell’ombra, il termine dello psicologo Carl Jung per parti della psiche che inconsciamente nascondiamo da noi stessi. Ciò corrisponde alla mitologia di Plutone che fu il rapitore di Persefone. È stata portata nella sua tana sotterranea fino a quando non è stato stipulato un accordo con sua madre Demeter per la sua liberazione che l’ha costretta a tornare negli inferi per quattro mesi all’anno. Questa è una storia del ritorno all’oscurità dell’inverno. Plutone parla della discesa nel nostro mondo sotterraneo o ombra. Eppure è anche una storia di rinascita, come la luce di ritorno della primavera.

Quando ci rifiutiamo di guardare nel nostro lato oscuro, siamo incompleti e non abbiamo accesso al nostro pieno potere. Quando affrontiamo le nostre paure, dubbi, misfatti e mancanze senza biasimo o recriminazione, siamo liberati dalla loro schiavitù e diventiamo più profondi e potenti. Ognuno ha un’ombra, non importa quanto siano bravi. È nella disponibilità ad incontrare queste parti spesso vergognose di noi stessi e ad abbracciarle con amore e comprensione, in modo da rompere il nostro codice emotivo e avvalerci di più energia.

Il funzionamento di Plutone è stato descritto come “addizione per sottrazione”, che inizia con l’aspetto di spurgo (morte) di questo pianeta che lascia spazio alla rinascita e alla rigenerazione. Semplicemente eliminando abitudini, credenze, comportamenti, aspettative, obblighi e ambizioni che non sono fondamentali per la propria sopravvivenza, si crea spazio per nuove idee, azioni e aspirazioni per emergere. La priorità è il modo di lavorare di Plutone, che ci impone di valutare e scegliere il modo in cui spendiamo le nostre risorse fisiche, mentali ed emotive. A volte ci vuole un tuffo nel mondo sotterraneo personale per riconoscere i nostri bisogni e desideri più profondi, ma una volta che diventano chiari, è più facile capire come affrontarli. Un po ‘di purga e tuffo nel tuffo sono le chiavi per attingere ai poteri trasformativi e rivitalizzanti di Plutone.

 

Plutone